Tutti Insieme con Romeo e Giulietta

da William Shakespeare 

adattamento di Franco Damascelli

di e con Roberto Petruzzelli

tecnica mista (attori e burattini)

fascia di età consigliata 5 – 13 anni

durata 70 minuti

Lo spettacolo è una rielaborazione della celebre tragedia Shakespeariana Romeo e Giulietta.

Per mettere bene in scena un’opera di Shakespeare - scriveva Jan Kott, uno dei suoi più autorevoli studiosi – occorre necessariamente tradirlo!

Noi lo abbiamo “tradito” con il massimo rispetto!

Un solo attore racconta la vicenda, interpretando tutti i più importanti personaggi: Romeo, Benvolio; Mercuzio, papà Capuleti, ma anche Giulietta e Donna Montecchi, con la complicità di burattini e muppets.

L’attore e i personaggi dialogheranno, scherzeranno ed interagiranno con gli spettatori, rendendoli parte attiva dello spettacolo. Infatti, accanto agli attori e ai loro burattini, sarà il pubblico a rendersi protagonista di alcuni dei momenti più salienti della tragedia: nella scena del balcone, ad esempio, due giovani spettatori presteranno la propria voce alla dichiarazione d’amore più famosa di tutti i tempi.

Attraverso quindi, l’espressività del teatro di figura, gli aspetti tragici della vicenda vengono smussati senza perdere spessore, così come gli accenti lirici dello sfortunato e grande amore tra i due giovani vengono teneramente esaltati e resi percepibili appieno anche da un pubblico di giovanissimi.

Ma Romeo e Giulietta non è solo una storia d’amore. E’ piuttosto un urlo contro le guerre, gli odi, le intolleranze e i pregiudizi.

La tragedia di Shakespeare è stata più volte “tradita”. Qualcuno ha sostituito la rivalità tra Montecchi e Capuleti con quelle tra ebrei e palestinesi, tra cristiani e mussulmani, o tra appartenenti a razze e culture diverse, e così via. E sempre ha prevalso il valore di fondo dell’opera: la condanna della ferocia e dell’assurdità degli antagonisti e l’invito a sfrondarli fino alle radici. Qui, spesso, può annidarsi un amore che rischia di venire violentato.

Siamo certi che questa originale trasposizione di Romeo e Giulietta colpirà il cuore e la mente, la sensibilità e l’intelligenza del giovane pubblico.

Seguirà dopo lo spettacolo, dibattito con i ragazzi, dove l’attore parlerà del Teatro Elisabettiano e del suo maggior protagonista: SHAKESPEARE.