Non Solo Shakespeare

/Non Solo Shakespeare
Non Solo Shakespeare2018-12-10T12:16:13+00:00

 

Rassegna di spettacoli per le scuole secondarie di primo e secondo grado

Stagione 18.19

 

XVIII edizione

            

 

Info e prenotazioni

Fondazione Atlantide
Teatro Stabile Verona

Piazza Viviani 10 – Verona

Tel: 045 8006100
e-mail: progetti@teatronuovoverona.it

www.teatronuovoverona.it

A Midsummer Night’s Dream – 23-24 Ottobre

“Midsummer night’s dream” è considerato il primo vero capolavoro del giovane William Shakespeare. Concepito nell’inverno del 1596, tratta di un’estate ideale, magica, in cui si intrecciano miti greci, giovani innamorati, fate ed elfi del folklore letterario e rustici artigiani della campagna inglese intenti a preparare uno spettacolo amatoriale.
È, ci assicura l’autore, un sogno, ma di chi? Di Bottom/Chiappa? Di Puck? Dei giovani innamorati? Del Pubblico? Il sogno di chiunque, in una qualsiasi notte di mezz’estate, quando il mondo è più … grande. Dopo il successo di “The merry wives of Windsor”, Teatro Boxer torna a riproporre una nuova produzione in inglese per i ragazzi delle scuole superiori, mirata all’apprendimento della lingua in maniera piacevole. I sei attori metteranno in scena le storie di quattro innamorati persi nel bosco, delle disavventure di Titania, della magia di Puck e delle faticosissime prove di scena per un buffo “Piramo e Tisbe” . La colonna sonora, tra sonetti rappati e influenze pop – rock, è cantata e suonata dal vivo per trascinare il pubblico dentro la magia di questo meraviglioso testo.

Scuola secondaria di II° grado  – Ingresso 8 Euro – durata 1’20

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

di William Shakespeare | regia di Lorenzo Maragoni |con Andrea Pennacchi, Jenni Lea – Jones, Sasha De Medici, Alessandra Quattrini, Riccardo Gamba, Richard Holborn, Jacopo Giacomoni | musiche dal vivo di Giorgio Gobbo | allestimento scenico e costumi Woodstock Teatro

Iliade – Mito di ieri, guerra di oggi – 13-14 Novembre

I versi di Omero, visti attraverso gli occhi dell’archeologo Heinrich Schliemann, famoso per aver scoperto la mitica città di Troia, ci permetteranno di scoprire i luoghi che sono stati teatro della guerra più leggendaria della storia e di confrontarci con gli spettri di tutte le guerre da essa generati. Oltre a raccontare i fatti contenuti nel poema, lo spettacolo ripercorre il filo rosso della storia che collega il mito, l’epica e la narrazione al nostro presente: cambia il linguaggio, cambiano le modalità comunicative, cambiano le guerre, ma i temi che riguardano l’uomo sono destinati a non invecchiare mai.

Lo spettacolo, pensato per un attore, stimola, attraverso una scenografia semplice ma efficace, l’immaginazione dello spettatore, chiamato ad essere parte attiva del dialogo con la scena e con il verso di Omero

Scuola secondaria di I° e II° grado – Ingresso 7 Euro – durata 1’15

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

da Omero | drammaturgia di Giovanna Scardoni | con Nicola Ciaffoni | regia di Stefano Scherini | light designer Anna Merlo | organizzazione e promozione Alice Cinzi | scene Gregorio Zurla | costumi Giada Masi

Metti via quel Cellulare – 28-29 Novembre

Aldo Cazzullo si rivolge ai figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale.
“Il telefonino e la rete sono il più grande rincoglionimento dell’umanità.” Aldo
Il telefonino e la rete sono parte della nostra vita. E sono il nostro futuro.” Rossana e Francesco.
Aldo Cazzullo invita a non bruciarsi davanti ai videogame, a non andare sempre in giro con le cuffiette, a non rinunciare ai libri, al cinema, ai concerti, al teatro. I suoi figli, Francesco e Rossana, rispondono spiegando al padre e a tutti gli adulti il rapporto della loro generazione con il telefonino e la rete: che consente di vivere una vita più ricca, di conoscere persone nuove, di mettere lo studente al centro della scuola, di leggere i classici. Ne nasce un dialogo serrato sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo.

Al termine dello spettacolo gli attori saranno disponibili per un breve dibattito sulle tematiche dello spettacolo, sul mondo del teatro e sulla professione dell’attore.

Scuola secondaria di I° e II° grado  – Ingresso 7 Euro – durata 1’00

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

Di Aldo Cazzullo | Regia: Pino Costalunga e Paolo Valerio | con Andrea Avanzi, Silvia Rizzi, Jacopo Zera

Perlasca – il coraggio di dire no – 5-6 dicembre

Un racconto affascinante, travolgente e commovente della storia di Giorgio Perlasca. Un uomo semplice e normale che, nella Budapest del 1944, si mette al servizio dell’Ambasciata di Spagna. Affronta la morte ogni giorno, si trova faccia a faccia con Adolf Eichmann, si spaccia per Console spagnolo, solo e unicamente perché sceglie di salvare la vita a molte persone. Alla fine saranno 5.200. Ebrei, ma non solo. Vive nell’ombra per più di 40 anni, non raccontando la sua storia a nessuno, nemmeno ai familiari. Nel 1988 viene rintracciato da una coppia di ebrei ungheresi che gli devono la vita.
Quando i giornalisti gli chiesero le motivazioni delle sue azioni, lui rispose: Lei cosa avrebbe fatto al mio posto?
Davanti a qualcosa di terribile si può reagire in due modi: commentare la cosa, oppure occuparsi della cosa. La prima soluzione è quella più comoda e ci conduce inesorabilmente al tasto mi piace di Facebook. La seconda soluzione è quella più scomoda, richiede coraggio ed eroismo. E umiltà. Questa è la grande lezione che ci ha lasciato Giorgio Perlasca.
Alessandro Albertin ci accompagna per mano alla scoperta di un capitolo della nostra storia che è necessario conoscere. In quanto italiani. In quanto uomini.

Scuola secondaria di I° (III anno) e II° grado – Ingresso 9 Euro – durata 1’30

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

scritto e interpretato da Alessandro Albertin | regia Michela Ottolini | disegno luci Emanuele Lepore | In collaborazione con Overlord Teatro | e col patrocinio della Fondazione Giorgio Perlasca

Fake is the new Real – 17-18 Dicembre

Che differenza c’è tra una notizia falsa e una vera? Nessuna. Anche le notizie false cambiano il mondo.
Protagonista dello spettacolo è l’Algoritmo, che si fa amorevolmente carico delle ansie dei solitari viaggiatori del web. L’algoritmo sa tutto di te, ti conosce come nessun altro, conta i tuoi passi, cattura la tua attenzione. I personaggi, intrappolati nella bolla d’attenzione che costruisce per loro un mondo speculare, a misura dei loro desideri, cercano una qualche verità che sveli i meccanismi nei quali sono immersi, senza riuscirci.
Il loro girovagare nel web sarà familiare ai giovani nativi digitali: su internet visitiamo credendoci non visti luoghi-negozi che ci osservano, abitiamo case-palcoscenici dove solamente chi la pensa come noi ci è proposto come pubblico, frequentiamo librerie ed edicole di cui ci fidiamo ciecamente, perché confermano senza sosta la bontà della nostra opinione.
Lo spettacolo nasce da un’idea: internet, prezioso azzeratore di distanze, biblioteca universale, informatore instancabile e foro democratico, deve trovare dei viaggiatori attenti per raccoglierne tutto il valore e le potenzialità senza restare intrappolati nella sua rete. Questo perché la tentazione di scambiare il virtuale col reale è sempre più forte e, probabilmente, un nostro rovinoso punto debole.

Scuola secondaria di I° e II° grado  – Ingresso 7 Euro – durata 1’10

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

drammaturgia Sara Meneghetti | regia Mirko Segalina | proiezioni Mirko Segalina | scene Marilena Fiori | con Anna Benico, Sabrina Carletti, Mirko Segalina, Stefano Zanelli | compagnia Scena Machiavelli

Romeo e Giulietta itinerante -13-14-15-20-21-22 marzo

Si propone per le scuole un originale allestimento del capolavoro di William Shakespeare. L’esclusiva e coinvolgente messa in scena itinerante della celebre tragedia romantica prenderà le mosse dal Piccolo Teatro di Giulietta, proseguendo sulla suggestiva Terrazza di Giulietta e, attraversando le piazze più belle della città, porterà il finale del dramma sul palcoscenico del Teatro Nuovo. La città di Verona si trasformerà letteralmente nel palcoscenico ideale della conosciuta tragedia, diventando così protagonista di questa efficace sintesi, fedele al classico shakespeariano. Gli attori nei panni di Romeo, Giulietta e Mercuzio accompagneranno gli spettatori attraverso i luoghi e gli eventi della storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Lo spettacolo itinerante e interattivo coinvolgerà in prima persona gli studenti e permetterà loro di vivere l’esperienza di una straordinaria messa in scena in cui tradizione ed innovazione, antico e moderno si fondono in parole, musica e danza.
Il ruolo di Mercuzio sarà interpretato in doppia lingua, italiano e inglese, per avvicinare gli studenti alla sonorità del testo originale.
Al termine dello spettacolo gli attori saranno disponibili per un breve dibattito sulle tematiche dello spettacolo, sul mondo del teatro e sulla professione dell’attore.

per gruppi di massimo 100 studenti a turno.

Scuola secondaria di I° e II° grado – Ingresso 9 Euro – durata 1’15

Teatro Nuovo di Verona – ore 9:30 – 11:00

di William Shakespeare | Riduzione e regia di Paolo Valerio | Costumi di Chiara Defant | Giulietta: Letizia Bravi/Katia Mirabella | Romeo: Filippo Bedeschi/Riccardo Maschi | Mercuzio – narratore in italiano: Alessandro Dinuzzi | Mercuzio – narratore in inglese: Enzo Forleo/Sofia Pauly

PB82. Anni di piombo. Storie di rinascita – 28 febbraio

Liberamente tratto dal libro “SEDIE VUOTE Gli anni di piombo: dalla parte delle vittime” a cura di Alberto Conci, Paolo Grigolli e Natalina Mosna

Lo spettacolo vuole affrontare gli anni di piombo attraverso le voci e le storie di donne e uomini come tanti, con debolezze e paure, ma con una passione infinita per la giustizia, per il loro lavoro, per il bene comune, persone divenute degli eroi dopo la loro scomparsa. Un periodo della storia italiana ricordato per i molti atti terroristici di matrice politica, che si ricollega con forte attualità, se pur per motivi diversi, alle stragi dei nostri giorni su scala mondiale.
La forza della memoria aiuta a ricordare per meglio agire nel presente. Il teatro, qui inteso come spazio “altro” dalla vita quotidiana è il luogo in cui la vicenda del singolo diventa un momento di comunicazione e condivisione.

Grazie alla testimonianza dei parenti delle vittime, che introduce lo spettacolo e lo conclude con un incontro-dibattito, PB82. ANNI DI PIOMBO. STORIE DI RINASCITA propone un momento di riflessione e memoria collettiva che tende lo sguardo al futuro per una rinascita personale e sociale.

Scuola secondaria di II° grado – Ingresso 9 Euro – durata 1’20

Cinema Teatro Alcione – ore 10:30

Drammaturgia Massimo Lazzeri / regia Marcella Galbusera e Massimo Lazzarin / coreografia Marcella Galbusera / con Angela Adami, Manuela Padovani, Paolo Ottoboni