LETTERE D’AMORE

Caricamento Eventi

28 maggio ore 18.30 / Piccolo Teatro di Giulietta

Perduti, inondati d’amore

Alfred De Musset – George Sand

letture di Rossana Valier e Paolo Valerio

Introduce Marco Ongaro

Ingresso € 3.00

 

DOPO CAMPANA-ALERAMO E RILKE- CVETAEVA-PASTERNAK, IL TERZO INCONTRO DELLA RASSEGNA LETTERE D’AMORE : GEORGE SAND-ALFRED DE MUSSET.

Il terzo incontro di Lettere d’Amore, rassegna di letture dai carteggi dei più importanti scrittori e letterati, è dedicato alla professoressa Annarosa Poli, grande francesista, scomparsa nel 2016. Come infatti accostarci a George Sand ed Alfred de Musset, i protagonisti dello scambio epistolare oggetto del nuovo appuntamento, senza ricordare la docente emerita dell’Ateneo Veronese, il cui nome è indissolubilmente legato a quello della Sand? Ad essa la professoressa Poli ha dedicato non solo un’intera esistenza di studiosa, ma anche una determinazione di ricercatrice: riuscendo ad individuare e a far insignire di una targa commemorativa l’appartamento di Venezia, in cui la scrittrice visse con Pagello, dopo la prima crisi con de Musset. Con il sostegno dunque di tutti gli amici della professoressa Poli, da sempre amica del Teatro Stabile di Verona – Teatro Nuovo, ci accostiamo a questa tempesta di passione che ha, proprio nella lettera, il suo fulcro.
E’ il giugno 1833 quando Alfred de Musset e George Sand si incontrano per la prima volta. La scrittrice è già famosa per la pubblicazione di Indiana e per alcune scelte che la mostrano “donna pensante”, moderna e libera; Alfred è il prototipo dell’artista romantico, genio e sregolatezza: dissolutezze, vizi e scrittura, splendida scrittura che affascina tutti. Siamo in pieno romanticismo, ma la coppia Aurora – Alfred lo incarna in modo speciale: per la prima volta, infatti, la relazione sembra giocarsi in un inedito e moderno rapporto cameratesco. Una coppia di uguali insomma, quanto a forza, fama, prestigio, se non addirittura a talento. I due si prendono e si lasciano, si riprendono e si perdono definitivamente. Le lettere che testimoniano la loro storia esprimono vertici di intensità passionale attraverso un’arte della parola davvero incomparabile.
Con il patrocinio del Comune di Verona e la collaborazione del Club di Giulietta e Istituto Internazionale per l’Opera e la Poesia, l’incontro sarà accompagnato come di consueto da musica e videoproiezione, con le letture di Rossana Valier e Paolo Valerio e l’introduzione a cura di Marco Ongaro e Laura Colombo dell’Università di Verona. L’appuntamento è al Piccolo Teatro di Giulietta (Foyer del Teatro Nuovo) lunedì 28 maggio alle ore 18,30. A seguire verrà offerto un aperitivo con i vini Terra di Giulietta.